Ammazzateci tutti - forum di discussione

Amministratore del Forum: Aldo | Staff dei Moderatori: giorgiotave, -Martina-, Musa, Pierino, Sacha, stellamarina50


  Reply to this topicStart new topicStart Poll


> LA CAROVANA DI LIBERA A GENOVA SGOMBRA I RIFIUTI, a Genova antimafia è solo chi lo merita
Ciccio Cozza
Inviato il: 15 Dec 2006, 01:53
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Utenti
Messaggi: 31
Utente Nr.: 210
Iscritto il: 27-11-05



Ci congratuliamo vivamente con la splendida ARCI di Genova che ha organizzato insieme a tutte le vere associazioni antimafia della città il passaggio della Carovana Antimafia di Libera.
Ricordiamo che alla carovana, in diversi passaggi, ha partecipato una delegazione del nostro movimento, invitata personalmente da don Ciotti.
Siamo contenti che a Genova si sia finalmente fatta pulizia e chiarezza, e si sgombri così il campo da una serie di finte sigle che esistono solo per l'antimafia come occasione di richiesta di contributi ed elargizioni.

Il solo fatto che Libera, insieme all'Arci ed alle altre associazioni che hanno organizzato la Carovana della Legalità abbiano deciso di lasciar fuori dalla porta i "casini" è l'evidente prova che abbiamo fatto più che bene a non degnare mai di una risposta certe strane organizzazioni che già sono fuori dalla legalità per tabulas, e che tentano da mesi disperatamente di trascinarci in una rissa da cortile, loro luogo naturale di discussione.
Ecco, ora il tempo è stato galantuomo e questi sottoprodotti del web sono stati collocati nel posto che loro compete: lo scarico. clap.gif
La rabbia e l'invidia che li rode e li corrode in tutto il povero corpo (l'anima è un opzional che non tutti si possono permettere) troverà ora condotti fognari sufficienti a contenere i loro umori nauseabondi?
De prufundis per loro, senza sicuramente alcun rimpianto da nessun italiano onesto.

P.S.
Permettetici di infierire: qui, su queste pagine, almeno 5.000 persone al giorno leggeranno questa notarella di colore.
Si consiglia un buon purgante. wallbash.gif


--------------------
Francesco Cozza nacque a Stilo, in Calabria Ultra, nel 1605 e morì a Roma l'11 gennaio 1682.
Pittore eccelso e di fama internazionale nel suo tempo, fu paragonato al Sassoferrato, al Lanfranco ed al Preti.
Ehm... non gioco' mai nella Reggina Calcio.
PMEmail Poster
Top
Il duca di Wellington
Inviato il: 15 Dec 2006, 02:34
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Utenti
Messaggi: 18
Utente Nr.: 1198
Iscritto il: 14-06-06



user posted image

W L'ARCI DI GENOVA!!! clap.gif clap.gif clap.gif clap.gif

------------------------------------------------------------------------------------------------

ORA BASTA!
Le risposte dell'Arci alla Casa della Legalità

Lettera aperta a tuti coloro che a vario titolo hanno avuto a che fare, direttamente o indirettamente, con vicende legate alla Casa della Legalità di Genova e alle dichiarazioni di Christian Abbondanza. Per mesi abbiamo subito ingiurie, accuse e insulti infamanti dalla Casa della legalità di Genova, dai suoi rappresentanti e dal Sig. Christian Abbondanza.

Accuse che avevano a che fare con il fatto che l’Arci - secondo queste persone - sarebbe stata silente, secondo varie modulazioni, sulle attività crimino-mafiose della città.

A vario titolo, i dirigenti dell’arci sono stati pubblicamente accusati di essere conniventi con le attività criminali e mafiose della città, di essere protagonisti di attività dentro e fuori l’arci moralmente discutibili, di essere, in qualche modo, sussiegosi nei confronti dei potentati criminali del quartiere, di essere compiacenti nei confronti di attività mafiose che si sarebbero infiltrate in molti circoli arci della città.

Abbiamo subito in silenzio, nonostante paginate di articoli su quotidiani locali infamanti della reputazione dell’arci e dei suoi rappresentanti; articoli chiaramente ispirati da “ricerche” e valutazioni della Casa della legalità e del Sig. Christian Abbondanza.

Molte persone, giustamente, fanno fatica a capire che cosa sta succedendo e ci chiedono spiegazioni.

Per mesi abbiamo cercato di affrontare la questione con la cautela, la ragionevolezza e la delicatezza necessaria in queste situazioni. Abbiamo materiale per decine di querele, che abbiamo deciso di non utilizzare per evitare di portare nelle aule di tribunale quello che (di norma) si potrebbe risolvere chiarendosi tra persone civili. Siamo stati zitti, semplicemente lavorando con i dirigenti della SMS Perugina, presso cui la casa della legalità è situata.

La norma però non vale per persone come il Sig Abbondanza.

Siccome ora la misura è colma, abbiamo deciso di chiarire pubblicamente le cose.

Per chiarezza quindi ci teniamo a specificare le seguenti cose:

1) Il Sig. Abbondanza è entrato presso la SMS Perugina per dare una mano alla gestione delle attività di somministrazione;

2) Il Sig. Abbondanza ha poi fondato l’associazione Casa della Legalità che svolge le sue attività dentro la SMS Perugina, senza che la Società abbia mai accettato di ospitare l’associazione;

3) Rispetto al tema lotta alle mafie, La casa della Legalità ha spesso emesso comunicati, o scritto valutazioni via mail, sul presunto coinvolgimento in attività losche di varie persone citate per nome e cognome, senza che - nella maggior parte dei casi - esistessero prove o elementi penalmente perseguibili. Sovente persone come Pericu, Burlando, noti professionisti genovesi venivano gettati nella mischia delle connivenze, delle acquiescenze o di relazioni con - secondo Abbondanza - noti esponenti del crimine mafioso genovese. Solo uno tra i mille esempi: "ho precisato che non è il caso di avere qui come ospiti Pericu o/e Burlando, il primo ex consulente di Teardo, Ligatto e Necci ed il secondo ricevitore dei contributi elettorali della Famiglia Mamone". (mail di abbondanza a Morettini). Vere o false che siano queste affermazioni, come è evidente è il tono complessivo fatto di insinuazioni a rendere non condivisibile il tutto.
Oppure, riferito all'arci: "Questa premessa è essenziale per comprendere questa storia che ormai evidenzia palesemente che le pressioni di determinati settori, anche attraverso i dirigenti dell’Arci provinciale e regionale, stanno tentando di chiudere questo spazio e bloccare le attività. Cosa che avevamo denunciato mesi fa’ e che ora vede gettate le maschere. Cadono, uno dopo l’altro i veli su quanti purtroppo si rendono di fatto il “braccio” concretizzando l’auspicio di molte gruppi legati alle organizzazioni mafiose di Cosa Nostra e della ‘Ndrangheta a Genova". (comunicato presente sul sito della casa della legalità)
Sappiamo bene che anche a Genova esistono fenomeni di criminalità organizzata, ma non condividiamo questo approccio fatto di insinuazioni e di supposizioni dietrologiche fatte su chicchessia. E ovviamente non possiamo tollerare che qualcuno possa scrivere che l'arci è il braccio della criminalità organizzata genovese.

4) Per queste ragioni e per molte altre che sarebbe troppo lungo raccontare l’arci, d'intesa con tutti i soggetti che compongono la rete di Libera sul territorio, ha più volte comunicato alla Casa della Legalità e ai suoi rappresentanti di non voler fare iniziative insieme, cosa che ci veniva continuamente richiesta.

5) La casa della Legalità ha più volte citato l’Associazione nazionale Libera come soggetto partner delle sue attività, cosa che invece non risulta.

6) In seguito, abbiamo verificato che Il Sig. Abbondanza e la Casa della legalità operavano in maniera assolutamente scollegata dagli organismi dirigenti della SMS Perugina, che erano all’oscuro di quanto dichiarato, fatto o scritto dal Sig. Abbondanza. Siccome spesso le attività del Sig. Abbondanza facevano riferimento anche alla SMS Perugina, è evidente quanto il fatto che il Presidente della Società e il Consiglio direttivo fossero all’oscuro di tutto fosse di particolare gravità.

7) Infine veniamo a sapere che il campione della legalità Sig. Abbondanza rilasciava tessere fasulle della SMS Perugina incassando personalmente la quota sociale versata, senza comunicare nulla al Presidente della Società di mutuo soccorso.

8) Non pago di questo, sulla base del tesseramento fasullo si è presentato al Presidente del Tribunale di Genova chiedendo la convocazione straordinaria dell’assemblea dei soci della Società. Dopo l'audizione delle parti, il 30 giugno 2006 il Presidente ha revocato il suo provvedimento precedente, che accordava l'assemblea straordinaria, in quanto “il possesso della qualità di soci da parte di coloro che avevano ottenuto il provvedimento (Abbondanza e Casa della legalità) è risultato molto dubbioso e controverso”.

9) Il Sig. Abbondanza ha di fatto occupato i locali del circolo, dormendo nella SMS Perugina, diventata di fatto, in alcune stanze, sua abitazione personale.

10) Durante l'ultima assemblea dei soci della Società di mutuo soccorso, tenutasi il 19 giugno, erano presenti anche la signora Caponnetto e Salvatore Calleri, Presidente della Fondazione Caponnetto, chiamati dal sig. Abbondanza. La loro presenza, utile e ben accetta, al contrario di quanto affermato in un comunicato dalla Casa della Legalità, ci ha permesso di metterli al corrente della reale situazione.
Il Sig. Abbondanza invece, dovrebbe spiegare i motivi per cui la Casa della Legalità ha, di fatto, rifiutato la mediazione proposta la sera stessa dalla signora Caponnetto e Salvatore Calleri, chiamati da loro stessi per farsi sostenere.

11) Da qui l'ultimo passo del Sig. Abbondanza: diffamare la storia della SMS Perugina, i suoi soci e il suo gruppo dirigente. Speriamo che sia davvero l'ultimo.

Ecco. I fatti in realtà sono molto di più e noi ci siamo limitati all’essenziale. Crediamo che questo sia sufficiente per mostrare - a chi ci ha chiesto chiarezza o ha ricevuto i comunicati del Sig. Abbondanza - di chi e di che cosa stiamo parlando.

LA SMS Perugina è un’antichissima società di mutuo soccorso aderente all’ARCI.

Oltre al fatto che il Sig. Abbondanza ha modalità di lavoro totalmente incompatibili con il portato, la storia, il coraggio e il senso di responsabilità dell’Arci, i nostri referenti per la vicenda non possono che essere i dirigenti della SMS Perugina democraticamente eletti, e non responsabili di associazioni che occupano gli spazi della Società e che non hanno nessun legame con l'Arci.

Sperando di avere chiarito un po’ l’intricata vicenda, vi salutiamo e siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.


--------------------
GIU' LE MANI DA ALDO!!!!!!
PMEmail Poster
Top
sanmarzano
Inviato il: 15 Dec 2006, 19:41
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Utenti
Messaggi: 40
Utente Nr.: 1245
Iscritto il: 01-07-06



ecco che come di solito avviene, alla fine tutti i nodi vengono al pettine.
Questa gente che fa "antimafia" (tra virgolette di proposito...) solo dal web si è diverta per molto tempo a farsi la FINTA maschera dell'antimafia (ripeto sempre e solo dal web), ora la "pacchia" gli è finalmente finita, sono contento che importanti associazioni come Libera e l'Arci abbiano preso PUBBLICAMENTE le distanze da loro (compresa la SMS di Genova), e il bello che dicono che loro aderiscono a Libera (e quindi Arci...) e che fanno le iniziative insieme, quando addirittura Libera gli ha più volte detto di non voler aver niente a che fare con loro (avete fatto proprio una bella figura)

Non tutti fanno VERA antimafia come noi ragazzi, attenti, attenti, attenti

Bravi ai "casi della legalità" laugh.gif laugh.gif ma pensavate davvero di prenderci tutti in giro? Libera, Ammazzatecitutti, Arci??? laugh.gif laugh.gif


poracci... laugh.gif

Messaggio modificato da sanmarzano il 15 Dec 2006, 19:49


--------------------
PRESIDENTE, E ADESSO QUERELA ANCHE ME, E SOPRATUTTO GIU' LE MANI DA ALDO!
PMEmail Poster
Top
balilla
Inviato il: 16 Dec 2006, 19:13
Quote Post


Utente senior
***

Gruppo: Utenti
Messaggi: 487
Utente Nr.: 270
Iscritto il: 04-12-05



ad illazioni come quelle espresse nei msg. sopra da Ciccio Cozza, il Duca di Wellington e da Sanmarzano, noi rispondiamo con prove e documenti.

Per chi volesse, per una volta nella sua vita, documentarsi prima di scrivere, lo invito ad andare a vedere le nostre argomentazioni su


www.genovaweb.org


il segretario
Della Casa della Legalità di Genova
Onlus della sicurezza sociale

Enrico D'Agostino







--------------------
Per strada tante facce
non hanno un bel colore,
qui chi non terrorizza
si ammala di terrore,
c'è chi aspetta la pioggia
per non piangere da solo,
io son d'un altro avviso,
son bombarolo
PMEmail Poster
Top
fra
Inviato il: 16 Dec 2006, 19:17
Quote Post


Utente veterano
*****

Gruppo: Utenti
Messaggi: 1540
Utente Nr.: 133
Iscritto il: 20-11-05



QUOTE
Per chi volesse, per una volta nella sua vita, documentarsi prima di scrivere, lo invito ad andare a vedere le nostre argomentazioni su


www.genovaweb.org


...e visto che ci siete leggete anche in home...


--------------------
user posted image

Si rovina un ragazzino nel modo più sicuro, se gli si insegna a considerare il "pensare allo stesso modo" più alto del "pensare in un altro modo".
Friedrich Nietzsche



user posted image
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0507 ]   [ 15 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]




Creative Commons License
Tutto il materiale presente su questo forum è pubblicato con Licenza Creative Commons.